FacciamoAdesso chiude, ma è sempre online

Tu sei qui: Home / Il progetto / FacciamoAdesso chiude, ma è sempre online
Facciamoadesso, nato dichiaratamente come “iniziativa temporanea”, dopo nove mesi esatti dalla sua apertura ufficiale chiude.

Facciamoadesso dopo nove mesi esatti dalla sua apertura ufficiale chiude. Questo non vuol dire che i bisogni delle zone colpite siano spariti, anzi; semplicemente riteniamo che nel frattempo siano cambiati e che Facciamoadesso, così come pensato nei giorni immediatamente successivi alle prime scosse, abbia esaurito la sua funzione.

Con Facciamoadesso volevamo aggiungere alle tante iniziative di sostegno e raccolta fondi una che permettesse agli artigiani e ai piccoli imprenditori di continuare a lavorare ed incontrare nuove persone interessate ai loro prodotti.

Facendo un piccolo bilancio possiamo contare 76 aziende che hanno trovato ospitalità sul portale con più di 500 prodotti.

I volontari che hanno dato un contributo, direttamente sul campo o diffondendo il progetto, sono stati oltre 30. A questi si aggiungono tutti gli “amici” che hanno contribuito a diffondere Facciamoadesso sui social network.

Infine, giusto per dare anche una misura della rilevanza economica dell’iniziativa, nel periodo natalizio sono stati consegnate circa 1.200 confezioni natalizie, contenenti oltre 5.200 prodotti, per un controvalore superiore ai 40.000 euro. E i pacchi di Facciamoadesso sono arrivati anche in Spagna, Olanda, Svizzera e Germania.

Anche se “disattivato” (i dati su aziende e prodotti non verranno più aggiornati e non funzioneranno più i meccanismi di prenotazione) Facciamoadesso resta comunque accessibile on line in modo che se qualcuno vorrà contattare direttamente una azienda potrà farlo via email o telefonicamente.

Restano invece attive le pagine Facebook a cui sono iscritte circa 1.500 persone che potranno continuare liberamente ad utilizzarle per cercare di tenere alta l’attenzione.

E’ stata una esperienza bella e intensa che, in aggiunta alle mille altre nate in questi mesi, ha confermato come il terremoto abbia prodotto anche conseguenze positive, rafforzando lo spirito di solidarietà tra le persone e tra le imprese.

Dati i tanti apprezzamenti che Facciamoadesso ha ricevuto, riteniamo utile fare in modo che se un domani qualcuno vorrà riutilizzare la nostra esperienza, possa farlo evitando i nostri errori, sfruttando quanto sviluppato e traendo ispirazione da quello che ha funzionato. A questo link trovate i riferimenti utili.

I ringraziamenti vanno ai tanti che in qualche modo hanno messo a disposizione “energie”, partendo dalle aziende ed istituzioni che hanno contribuito alla nascita del portale sino ai volontari che lo hanno fatto vivere.

20 aprile 2013

Lo staff di Facciamoadesso